Close this messageThis website uses cookies to improve user experience, memorizing your preferences and monitorizing site funcionality.
By using our website you consent to all cookies in accordance with our Cookies Policy.

Space: arriva l’assettoruote in 3D

Press

INFO_pneurama-SPACE
Published on Wednesday, January 04, 2017

Grazie all’esclusivo target solido 3D, che permette di inquadrare il bersaglio con una sola telecamera, l’assetto ruote Space Sphere 3D ARP3DATS.B va oltre il concetto dei consueti sistemi 3D. Grazie a questa caratteristica è possibile infatti evitare la procedura iniziale del fuori-centro, solitamente necessaria per localizzare il bersaglio nello spazio. Si tratta quindi di una vera tecnologia 3D differente dalle altre, dove la terza dimensione non è presente, ma solo derivata da un calcolo matematico seguente il fuori-centro: il tempo necessario al rilevamento è quindi sensibilmente minore a quello delle altre macchine.

Si hanno inoltre molteplici altri vantaggi: nessun ostacolo fisso davanti al veicolo, ottimizzando quindi lo spazio all’interno dell’officina, posizionamento automatico delle camere che rende ogni procedura molto più rapida, trasmissione dati sempre garantita al 100%, evitando problemi di trasmissione dovuti alla presenza di ostacoli o a condizioni di particolare luminosità, tecnologia Bluetooth e quindi nessun cavo che possa ostacolare l’attività dell’operatore, completa flessibilità su molteplici stazioni di lavoro senza l’obbligo di lavorare su un’unica piattaforma e con la possibilità di agire su qualsiasi ponte presente nell’officina e a diverse altezze (compensazione automatica della planarità).

Gli assetti Sphere 3D sono inoltre dotati di Quick Control, il sistema di controllo rapido Space che permette in brevissimo tempo la diagnosi degli angoli diretti dell’asse anteriore del veicolo senza dover ricorrere al montaggio di tutte le graffe e all’esecuzione della procedura d’assetto completa, rendendolo ideale per le officine meccaniche, le concessionarie e i gommisti: consente infatti un’apprezzabile riduzione dei tempi di verifica, aumentando sensibilmente il numero dei veicoli controllati e consegnati ogni giorno.

Related Articles